Fare a livello globale i numeri che sta facendo (già oggi) la Norvegia con le auto elettriche, con ogni probabilità, sarà impossibile, almeno per un po’ di anni, ma il mercato delle vetture “alla spina” sta crescendo e crescerà moltissimo in diversi paesi. Vediamo qualche dato, partendo proprio dalla Norvegia, che a settembre ha immatricolato 9.560 nuove auto elettriche (fonte Motus-E), che rappresentano il 61% del mercato complessivo del paese nordico.

Percentuali così alte di vendite di auto a batteria sono impensabili altrove: l’Italia, ad esempio, è arrivata al 3-4% del mercato sommando le elettriche “pure” (BEV, battery electric vehicle) e i modelli ibridi ricaricabili (PHEV, plug-in hybrid electric vehicle). D’altronde, la Norvegia si è data l’obiettivo di vendere solo vetture a zero emissioni entro il 2025.

Nel 2019 il mercato mondiale dei veicoli elettrici si è attestato al 2,5% del totale, come mostra il grafico seguente, tratto da un documento appena pubblicato da Deloitte, Electric Vehicles – Setting a course for 2030 (link in basso).

La prospettiva è di balzare al 32% di vendite al 2030 come chiarisce il grafico sotto.

Si parla di 31 milioni di nuove auto elettriche vendute nel 2030 (2,5 milioni la stima per il 2020), con una crescita media annua del 29% nei prossimi dieci anni. Nel 2030, secondo Deloitte, quasi metà (49%) delle auto elettriche vendute nel mondo finirà in Cina, mentre Europa e Stati Uniti avranno rispettivamente il 27%-14% delle immatricolazioni globali. Guardando poi alle quote di auto elettriche sul totale delle auto immatricolate nei singoli paesi, nel 2030 la Cina secondo Deloitte avrà il 48% di vetture elettrificate, quasi il doppio degli Stati Uniti (27%) mentre in Europa sarà elettrico il 42% del nuovo venduto.

E tra dieci anni, stando alle stime di Deloitte, le auto elettriche pure avranno ampiamente sorpassato le ibride ricaricabili, con 25 milioni di modelli venduti nel 2030 (BEV) contro circa 5 milioni di PHEV. Intanto ricordiamo che secondo la nuova analisi di TE (Transport & Environment), le auto elettriche triplicheranno la propria quota di mercato in Europa nel 2020 in confronto ai dodici mesi precedenti. Difatti, malgrado la pandemia da Covid-19, le vendite di veicoli elettrici si sono impennate da inizio anno, contestualmente all’entrata in vigore degli standard europei sulle emissioni di CO2 per le auto. Così le vetture elettriche, secondo TE, raggiungeranno una quota di mercato pari al 10% nel 2020 e al 15% nel 2021 (3% circa nel 2019).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.